Scala di Mohs

SCALA DI MOHS

  1. 1. Talco
  2. 2. Gesso
  3. 3. Calcite
  4. 4. Fluorite
  5. 5. Apatite
  6. 6. Ortoclasio
  7. 7. Quarzo
  8. 8. Topazio
  9. 9. Corindone
  10. 10. Diamante (Carborundum)

Friedrich Mohs è stato un mineralogista tedesco, nacque a Gernrode (Germania) il 29 gennaio 1773, morì ad Agordo il 29 settembre 1839. Studiò chimica, matematica e fisica all'Università di Halle sul Saale e quindi studiò all'Accademia Mineraria di Freiberg (Sassonia).Dopo aver raggiunto la posizione di responsabile di miniera nel 1801, Mohs si trasferì nel 1802 in Austria con l'incarico di identificare i minerali di una collezione privata di un banchiere. Come parte di questo incarico, egli iniziò a classificare i minerali in base alle loro caratteristiche fisiche, anziché considerarne la composizione chimica, come di tradizione.

Questa sua enfasi sulle caratteristiche fisiche dei minerali fu una singolarità rispetto alla prevalente sistematica su basi chimiche, ed oggi i minerali sono classificati per le loro caratteristiche chimiche, per quanto per il loro riconoscimento sul terreno le caratteristiche fisiche siano tuttora spesso usate.
Nel 1812 Mohs divenne professore a Graz; nel 1818 professore a Freiberg e nel 1826 professore a Vienna.Oggi è ricordato per la scala di durezza che porta il suo nome, ideata nel 1812 ed ancora largamente usata per riconoscere i minerali. Mohs morì durante un viaggio in Italia, ad Agordo, famoso distretto minerario della Provincia di Belluno, e fu sepolto nello Zentralfriedhof (cimitero centrale) di Vienna, in cui riposano le salme di numerosi personaggi famosi.

La Scala di Mohs e' un criterio empirico per la valutazione della durezza dei materiali ideato dal mineralogista austriaco Friederich Mohs (1772-1839). Essa assume come riferimento la durezza di dieci minerali numerati progressivamente da 1 a 10 e tali che ciascuno è in grado di scalfire quello che lo precede ed è scalfito da quello che lo segue.

Il primo minerale della serie e' il talco, l'ultimo il diamante. La scala di Mohs ha un valore puramente indicativo in quanto gli intervalli tra i valori rappresentati non sono costanti (cioè uguali all'unita'), come e' stato messo in evidenza dalle prove sperimentali del mineralogista Rosiwal. Lo studioso Mohs stilò una tabella per riconoscere i livelli di durezza dei minerali. Si tratta tuttavia di una prova di tipo relativo, cioè per confronto. Esiste anche una scala assoluta di durezza, calcolabile tramite lo sclerometro, che definisce la durezza in modo numerico.