Gemme

Ambra - Gemme - Gioielli Shopping Online Bari  Puglia - centrogemme

    Semipreziose » Ambra

    Ambra C(78,8-78,6%)H(10,5-10,2%) O(11-10,5%)

    CLASSE MINERALOGICA: L'Ambra è una resina, originata dalle secrezioni di piante appartenenti a specie ormai estinte, che ha subito un processo di fossilizzazione. Si tratta quindi di un materiale di origine e composizione organica.
    GRUPPO: Miscela complessa di composti organici come i terpenoidi, gli acidi e gli alcooli. Generalmente la composizione chimica è costituita in media da Carbonio (78,8-78,6%), da Idrogeno (10,5-10,2%), da Ossigeno (11-10,5) e da una minima percentuale di Zolfo.
    DUREZZA: 2-2,5
    PESO SPECIFICO: 1,05-1,10. L'Ambra affonda in acqua dolce, galleggia invece in una soluzione satura di acqua salata.
    INDICE DI RIFRAZIONE: 1,54
    COLORE: Per quanto riguarda l'Ambra opaca si possono trovare campioni di colore Bianco, Giallo pallido , Giallo intenso, Giallo bruno, Rosso bruno, Nero. L'Ambra trasparente, invece, può presentare colori che vanno dal Giallo pallido al Giallo bruno, dal Bruno arancio al Bruno rossastro fino a Rosso intenso.
    LUCENTEZZA: Generalmente resinosa; in alcuni tipi di ambra, come ad esempio quella proveniente da Santo Domingo si può osservare una lucentezza cerea.
    TRASPARENZA: Da trasparente ad opaca.
    FRATTURA: concoide
    GENESI: Le prime tracce di piante produttrici di resina (antenate delle attuali conifere) si hanno nel Mesozoico circa 250 milioni anni fa. La resina, una volta depositata al suolo, inizia a fossilizzarsi attraverso un processo di polimerizzazione, che consiste nell'unione di piccole molecole, chiamate monomeri in un'unica "macromolecola" detta appunto polimero. Questo processo conferisce alla resina caratteristiche fisiche e chimiche ben diverse dalla resina originaria. La resina semifossile, che non ha quindi raggiunto la completa polimerizzazione, viene indicata col nome di Copale. Da studi approfonditi è stato accertato che la completa fossilizzazione della sostanza si ha dopo almeno 5 milioni di anni.
    FLUORESCENZA: Forte Bianco-azzurra alle onde lunghe e Verde-azzurra debole alle corte. Alcune varieta' sono fluorescenti anche alla luce del sole, come quelle provenienti dal Messico e dalla Sicilia.
    GIACIMENTI: Regioni del Baltico. L'Ambra del Baltico viene denominata anche Succinite in quanto contiene dal 3% all'8% di acido succinico. Raramente è trasparente per la presenza di numerose bolle gassose. Si presenta nelle colorazioni: giallo, arancio-bruno, rosso-bruno, raro giallo-verde. Si rinvengono bei pezzi di Ambra lungo le coste della penisola di Samland, vicino Kaliningrad in Russia e nelle cave di Palmniken dove viene estratta da uno strato di sabbie glauconitiche (Terra blu).Eta: 35-40 milioni di anni. -Santo Domingo. E' più recente dell'ambra baltica (15-25 milioni di anni) ed è anche più tenera. Non contiene acido succinico. Colorazioni: giallo, giallo bruno, rosso (per ossidazione superficiale), rosso-bruno, spesso presenta colorazione blu-verde dovuta a fluorescenza. -Messico (chiapas). I pezzi di ambra si presentano spesso trasparenti con colori che vanno dal giallo al giallo bruno, raramente rosso-bruno. Anche l'ambra messicana può presentarsi blu-verde per fluorescenza. L'eta va dai 23 ai 26 milioni di anni. -Birmania. Viene anche denominata Burmite. Contiene acido succinico ed ha una durezza superiore degli altri tipi di ambra. Generalmente si presenta di colore rosso- bruno con frequenti inclusioni bianche di calcite. Età 45 milioni di anni. -Sicilia. Veniva ritrovata lungo le sponde del fiume Simeto e per questo chiamata Simetite. Presenta uno straordinario colore rosso-violaceo ma a volte anche rosso-bruno o rosso-arancio. L'ambra siciliana risale a circa 20 milioni di anni.